Presagi
Interpreti
Quartetto di Cremona
Cristiano Gualco - violino
Paolo Andreoli - violino
Simone Gramaglia - viola
Giovanni Scaglione - violoncello
Programma

Franz Schubert

Quartetto n. 14 D810 in re minore Der Tod und das Madchen

(La morte e la fanciulla)

  Allegro

  Andante con moto

  Scherzo. Allegro molto – Trio

  Presto

 

Sergej Prokof’ev

Quartetto n. 1 op. 50 in si minore

  Allegro

  Andante molto – Vivace

  Andante

Il Quartetto di Cremona è uno dei più importanti ensemble italiani affermatisi a livello internazionale e la loro maturità artistica è indispensabile per l’interpretazione di uno degli ultimi quartetti di Franz Schubert: La morte e la fanciulla. Il titolo deriva dal Lied omonimo, spunto per l’Andante con moto, una scelta che Schubert fece anche per altre composizioni quali, per esempio, il Quintetto D667, dove il Lied la trota è il tema per le variazioni del quarto movimento. Nel secondo movimento il tema della giovinezza rubata assume significati tragicamente autobiografici, ma è tutto il quartetto a contenere invenzioni tematiche e ritmiche drammatiche e incisive, dall’incipit iniziale che pare quasi un colpo di falce improvviso e violento – la Morte comune amica dell’uomo – fino all’infernale tarantella finale.

Quasi a compensare emotivamente il tragico contenuto del capolavoro schubertiano ascolterete il Primo quartetto per archi di Sergej Prokof’ev scritto durante uno dei suoi viaggi negli Stati Uniti. Ci troviamo di fronte a un musicista non rivoluzionario, bensì a un uomo colto in una visione serena e malinconica della vita, espressa attraverso un lirismo di origine popolare.

Luogo:
Accademia di Musica
Data:
25 Gennaio | 20:30
Tutta la Stagione
Condividi evento
Corsi e Masterclass
Seguici su