Welcome to the jungle
Interpreti
Costanza Savarese - performer vocale
Emanuele Arciuli - pianoforte
Programma

William Duckworth (1943-2012)

The Time Curve Preludes 1-12, per pianoforte solo 

Simple Songs About Sex and War, per voce e pianoforte

  Six O’Clock

  If Loves no More

  Freilingslied

  The Stranger

  Always of the Children

 

Elaborazioni vocali di Costanza Savarese

Trascrizione pianistica di Furio Valitutti

Tre Songs per voce e pianoforte

   Depeche Mode, Personal Jesus 

   Nina Hagen, Naturtrane

   Guns & Roses, Welcome to the Jungle 

Due ecclettici artisti di fama internazionale impegnati nel proporre idee d’arte contemporanea, così raccontano la loro performance: “Il concerto Welcome to the Jungle è un viaggio fono-dimensionale nella società odierna, le cui molteplici sfaccettature, anche nelle accezioni più negative o aberranti, costituiscono suolo fertilissimo per la ricerca di più moderni affetti. 

L’elemento temporale è la dimensione in cui si gioca gran parte dell’esperienza della musica d’oggi. I Preludi di Duckworth raccontano la “curva del tempo”, il suo piegarsi alle contaminazioni, alle libertà degli accenti, senza però mai perdere il groove, la implacabile pulsazione di un tactus che molto deve al rock, al jazz e alla world music. 

 

Capolavoro dimenticato, ma indimenticabile, i 12 Preludi sono accostati in questo recital ai cinque Simple Songs about Sex and Love, vere e proprie canzoni in cui la poetica di Duckworth si confronta con l’ironia, la sensualità e la leggerezza dei versi di Hayden Carruth. Le rielaborazioni dei tre capisaldi, rispettivamente, dei generi industrial rock (Personal Jesus), punk (Naturträne) e hard rock (Welcome to the Jungle) propongono un excursus nell’ambito di una teatralizzazione dell’era moderna in continuo dissidio tra civiltà e distopia.”

Luogo:
Accademia di Musica
Data:
4 Aprile | 20:30
Stagione concertistica 22/23
Condividi evento
Corsi e Masterclass
Seguici su