Ambrogio Maestri
Biografia

Il suo sensazionale debutto avviene nel 2001 e coincide con l’evento musicale più importante del Centenario Verdiano: il Falstaff che, sotto la direzione del Maestro Riccardo Muti lo vede protagonista al Teatro la Scala di Milano e allo storico Teatro Verdi di Busseto. La collaborazione con il Maestro Muti prosegue brillantemente portandolo a debuttare al Teatro alla Scala con altri emblematici ruoli verdiani, e ad esibirsi nei più prestigiosi enti lirici mondiali (Metropolitan Opera, Opera de Paris, Covent Garden…). La collaborazione decennale con l’Arena di Verona lo porta anche a festeggiare nella stagione 2012 le cento recite di un’altra amatissima opera: Aida. Un traguardo significativo che si traduce in un’interpretazione matura e complessa del personaggio di Amonasro. Nel 2012 il regista Ferzan Ozpetek, che aveva diretto Ambrogio nell’Aida del Maggio Musicale Fiorentino, gli offre il ruolo di cantante lirico degli anni 40 nel suo film Magnifica presenza. Il 2013, bicentenario verdiano, consacra Ambrogio Maestri come il Falstaff di riferimento; porta infatti Sir John al Teatro alla Scala, all’Opèra National de Paris, all’Opernhaus di Zurigo, al Festival di Salisburgo, Monaco di Baviera, Tokio, festeggiando la duecentesima recita Metropolitan di New York.

Strumento
Canto lirico
Condividi docente
Gli altri corsi
Tutti i concerti