Stefano Raccagni
Biografia

Nato a Modena nel 1997, inizia a sette anni lo studio del violino e, nel Coro di Voci Bianche del Teatro Comunale L. Pavarotti di Modena, canto. Qui partecipa, tra le altre, a produzioni dirette da Stefano Ranzani, Paul-Emile Fourny, Juraj Valcuha, Micha van Hoecke, Nicola Piovani. Per il Teatro Storchi (Modena) canta in spettacoli di Claudio Longhi, Marco Paolini e Mario Brunello.

Studia violino con Ivan Rabaglia presso l’Istituto O. Vecchi – A.Tonelli di Modena e poi all’ISSM G. Cantelli di Novara. Qui attualmente frequenta il biennio AFAM, avendo conseguito il Diploma Accademico di primo livello con 110 e lode.

Dal 2018 studia anche con Piercarlo Sacco ed è ammesso ai corsi di Lukas Hagen e Natalia Prishepenko presso l’Accademia di Musica di Pinerolo. Frequenta masterclasses con Quartetto  Amiram Ganz, Cristiano Gualco e il Trio di Parma.

Vincitore dei concorsi strumentali Città Di Firenze (2012, 1° Premio), Borsa di studio A. Zamparo (2011, 3° Premio; 2013, 1° Premio) e Città di Riccione (2013, 2° Premio), si è esibito tra gli altri a Bologna (Teatro Manzoni), Modena (Teatro S. Carlo, Festival barocco Grandezze & Meraviglie, Accademia Nazionale di Scienze, Lettere ed Arti), Milano (Teatro Litta, Triennale)Mantova (Teatro Bibiena, per il III, V e VI Chamber Music Festival), Portogruaro (Teatro Russolo), Verbania (Teatro Il Maggiore) e Formigine (Auditorium Spira Mirabilis), collaborando con, Simone Bernardini, Ivan Rabaglia, Amiram Ganz, Eliot Lawson, Simone Briatore, Enrico Bronzi, Stefano Cerrato, Toby Spence, Alessandro Maria Carnelli. Nel 2013 partecipa con le orchestre OGI e L. Cherubini, sotto la direzione di Riccardo Muti, al concerto Omaggio a Verdi, a Ravenna e Mirandola.

Dal 2012 è membro dell’Ensemble Altrevoci, dedito al repertorio contemporaneo, con cui suona nella Biblioteca Sala della Crociera (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali) e alla Casa del Jazz di Roma, nella Sala Ruspoli di Cerveteri, al Teatro Rosetum di Milano e nell’Auditorium S. Barnaba di Brescia, collaborando con Carlo Boccadoro, Fabrizio Meloni, Giulio Tampalini. Della stagione 2018-19 è la prima esecuzione assoluta di Still Requies di Mauro Montalbetti al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano e al XVII Festival di Musica Sacra di Pordenone. A Novembre replica al Teatro Grande di Brescia.

Nel 2014 fonda il Quartetto d’archi Dàidalos, con cui dal 2015 al 2018 studia presso l’Accademia W. Stauffer di Cremona, sotto la guida del Quartetto di Cremona.  Con questa formazione si esibisce a Fussen di Baviera (Festspielhaus), Helsinki (Chiesa Tedesca, con Simone Gramaglia), San Francisco (IIC, grazie all’Associazione Musica con le Ali), Firenze (Sala del Buonumore per la Rassegna Fortissimissimo degli Amici della Musica), Bologna (Oratorio S. Filippo Neri per la stagione BolognaModern di Musica Insieme), Milano (Radio popolare, Teatro Gerolamo, Villa Necchi per la Società del Quartetto di Milano), Bergamo (Sala Piatti), Como (Teatro Sociale), Cremona (Teatro A. Ponchielli, Auditorium G. Arvedi del Museo del Violino), Messina (Palacultura), Genova (Palazzo Rosso), Rocca d’Orcia (Paesaggi Musicali Toscani). Il Quartetto ha seguito lezioni di Alfred Brendel, Lawrence Dutton, Lukas Hagen, Rainer Schmidt, Patrick Judt, Simone Bernardini e Danusha Waskiewicz, oltre ad una masterclass presso la Bayerische Musikakademie di Marktoberdorf di Hatto Beyerle.

Segue i corsi di
Condividi studente
Corsi e Masterclass
I nostri concerti
Seguici su