Enrico Elisi
Biografia

Elogiato dalla critica per la sua ‘eleganza, raffinatezza e fantasia’ (La Nueva España) e per la ‘notevole sensibilità, immaginazione e perfezione’ (Baltimore Sun), Enrico Elisi suona regolarmente in importanti città americane, asiatiche ed europee.

Già premiato al Concorso Internazionale di Porto e al Premio Venezia, ha ottenuto riconoscimenti internazionali per i suoi concerti in quattro continenti, tenendo recital in centri prestigiosi come il Museo Bemberg di Tolosa, il Centro del Carmen di Valencia, la Società Dante di Bonn, il Castello di Wolfsburg, l’Heimatmuseum di Heiligenhafen, la Bach-Saal dell’Università di Kiel, e la Fondazione Cirillo e Metodio di Piestany.

Ha eseguito concerti in luoghi storici come il Teatro La Fenice, la Sala dei Cinquecento di Palazzo Vecchio; il Teatro Comunale Pavarotti Freni; il Teatro Bibiena e Palazzo Guerreri-Gonzaga (Mantova); le sale dei Giganti (Padova) e degli Ostaggi (Crema); il Teatro Comunale e il Museo Archeologico (Bologna); l’Auditorium Manenti (Crema); la chiesa Sant’Anna dei Lombardi (Napoli) e il Duomo di Amalfi. Negli Stati Uniti, ha tenuto concerti per la Chopin Society a San Francisco, Weill Hall a Carnegie Hall, New York Public Library, Morgan Library di New York, l’Ambasciata italiana e National Gallery of Art di Washington. In Perù, ha suonato al Centro Cultural de España di Lima; in Canada, a Vancouver, Toronto e al Banff Centre for the Arts. Enrico Elisi ha eseguito concerti con la Pennsylvania Centre Orchestra, Penn State Philharmonic, Bay Atlantic Symphony, Greeley Philharmonic, Johns Hopkins Symphony, Williamsport Symphony, Central Texas Philharmonic (USA); l’Orchestra Sinfonica di Firenze; l’Orchestra Classica de Porto (Portogallo) e la Jakarta Sinfonietta (Indonesia).

Tra gli impegni futuri, sono previsti concerti con la Texas Christian University Symphony Orchestra e la Pennsylvania Chamber Orchestra.

Ha effettuato registrazioni ed eseguito concerti in diretta per varie emittenti radiofoniche e televisive in Germania, Italia, Stati Uniti, e Portogallo e ha recentemente pubblicato un album Mozartiano. Un CD dedicato a Bach e alcune registrazioni di nuove opere di Jorge Grossmann sono in fase di preparazione.

Enrico Elisi ha collaborato con compositori di diverse nazionalità di cui ha presentato prime assolute in Francia, Canada, Perù (IV Festival Internazionale di Musica Contemporanea di Lima), Corea del Sud e Stati Uniti (Nevada Encounters of New Music e Penn State University). Ha inoltre creato il “Chihara Project” – un programma cameristico in onore del compositore Americano Paul Chihara – al quale ha commissionato un trio, Two Images, che è stato proposto in prima assoluta alla Weill Hall e successivamente registrato per Albany Records. Recentemente ha eseguito brani di Sciarrino in presenza del compositore all’University of Toronto New Music Festival e ha presentato musiche di Rihm in Germania. Agli impegni solistici affianca l’attività cameristica e ha collaborato fra gli altri col New Orford Quartet, le Prime Parti delle orchestre di Chicago, Baltimore e American e con solisti quali Joan Kwuon, Charles Castleman, Qian Zou, Lorenz Gamma, Federico Agostini, Juan-Miguel Hernandez e Sung-Won Park. È stato ospite di prestigiosi festival cameristici americani, tra cui Taos e Ravinia.

Nel corso della sua carriera d’insegnamento, ha ricoperto varie cattedre presso università americane, canadesi e coreane. Enrico Elisi è titolare della prestigiosa ‘Harold D. and Imogene Herndon Endowed Professorship of Music’ presso la Texas Christian University, a Fort Worth (conosciuta come la ‘Piano City’ in onore di Van Cliburn). L’Università di Toronto, di cui è stato docente, gli ha conferito il ‘Premio della Facoltà di Musica per l’eccellenza, l’impegno e l’innovazione nell’insegnamento’. In precedenza ha insegnato alla Eastman School of Music, la Pennsylvania State University, UNLV, e ha ottenuto incarichi in Corea del Sud (Hanyang University ed Ewha Womans University).

Ha presentato conferenze-concerti e corsi di perfezionamento nelle principali università e conservatori d’America, Europa, Singapore, Indonesia, Hong Kong, Corea, e Cina ed è stato ospite di vari festival estivi come l’Art of the Piano di Cincinnati, Montecito, Lee University, Interlochen Center for the Arts, Texas State University, American Liszt Society, e Chautauqua (USA); Vancouver Piano Sessions (Canada); Todi Music Masters, AmiCa, Amalfi Coast, Norcia (Italia); Valencia International Performance Academy and Festival (Spagna); The Thinking Pianist (Inghilterra); Ameri-China Foundation e Sichuan International Piano Festival (Cina), Namhae (Corea).

Diplomatosi al Conservatorio di Firenze con Giuseppe Fricelli, alla sua formazione hanno contribuito principalmente Leon Fleisher (con cui ha studiato presso il Peabody Institute of the Johns Hopkins University, ottenendo il Master of Music e il Doctorate of Musical Arts), Lazar Berman, Alexander Lonquich, Boris Petrushansky e Franco Scala (con cui ha studiato all’Accademia Pianistica di Imola).

Enrico Elisi è Steinway Artist dal 2017.

 

Condividi docente
Gli altri corsi
Tutti i concerti